HomeConcorsi PubbliciMinistero della Difesa: Concorso per 315 Posti in Amministrazione

Ministero della Difesa: Concorso per 315 Posti in Amministrazione

Ministero della Difesa - Concorso per 315 posti in Amministrazione

Il Ministero della Difesa ha indetto un Bando di Concorso per la ricerca di 315 Figure Professionali come Personale non Dirigenziale, Area Funzionale II, nei ruoli dell’Amministrazione della Difesa, tali Posizioni sono destinate all’impiego presso l’Arsenale Militare Marittimo di Taranto. Per tutti i Posti in oggetto viene offerto inquadramento con contratto a tempo indeterminato.

Bando di Concorso

    1. E' indetto un  corso-concorso  pubblico,  per  esami,  per  il
reclutamento di complessive trecentoquindici unità di personale  non
dirigenziale  a  tempo   indeterminato,   da   inquadrare   nell'Area
funzionale II, fascia retributiva F2, nei profili sotto indicati  nei
ruoli  dell'Amministrazione  della  difesa,   da   impiegare   presso
l'Arsenale  militare  marittimo  di  Taranto,  secondo  la   seguente
ripartizione: 
 
         Codice ST45 - Assistente tecnico per l'informatica 
 
                             N. 7 unità 
 
    Nell'ambito di indirizzi definiti, provvede  all'espletamento  di
compiti inerenti alla gestione  operativa  e  alla  manutenzione  del
sistema informatico locale, fornendo  supporto  agli  utenti  sia  in
ambito tecnico sia applicativo. A tal fine provvede al rilascio delle
abilitazioni agli utenti ad  accedere  alle  applicazioni,  gestisce,
monitora i malfunzionamenti e si occupa  degli  adempimenti  connessi
alla  sicurezza  IGT.  Fornisce  assistenza,  esegue  interventi   di
manutenzione e di potenziamento delle dotazioni informatiche. 
 
Codice  ST47  -  Assistente  tecnico  per  i  sistemi  elettrici   ed
                          elettromeccanici 
 
                            N. 64 unità 
 
    Esegue interventi tecnici su reti,  impianti,  apparecchiature  e
congegni elettrici sia per la produzione che per la trasformazione  e
distribuzione dell'energia elettrica. Esegue diagnosi  ed  interventi
tecnici di tipo meccanico ed elettromeccanico su macchine ed impianti
elettrici, su sistemi  o  sottosistemi  di  complessivi,  nonché  su
schede elettroniche di apparecchiature elettromeccaniche collaborando
con le professionalità superiori nella attuazione  degli  interventi
piu' sofisticati o riguardanti aspetti non ripetitivi. Rileva guasti,
anomalie e difetti, esegue prove  di  valutazione  sui  risultati  di
interventi effettuati. 
 
  Codice ST48 - Assistente tecnico per la cartografia e la grafica 
 
                             N. 4 unità 
 
    Effettua disegni, sviluppi e calcoli di ogni tipo sulla  base  di
istruzioni specifiche utilizzando strumenti, sistemi e  programmi  di
grafica e di restituzione. Utilizzando i macchinari e le attrezzature
specifiche, effettua tutti i lavori di  composizione,  impaginazione,
prestampa, stampa,  litografia  e  rilegatura.  Effettua  fotografie,
riprese  cinematografiche  e  televisive  sulla  base  di  istruzioni
specifiche. Effettua il montaggio delle sequenze  realizzato  sia  su
formato analogico che digitale. Svolge mediante tecniche del  disegno
attività  specializzate  quali:  lavori  di  costruzione,  sviluppo,
trasformazione,  preparazione  ed  interpretazione  di   progetti   e
situazioni di stato del territorio, delle acque e della  terra.  Cura
ed esegue  la  restituzione,  la  riproduzione  interpretativa  e  la
valorizzazione  cartografica  dei  rilievi   geotopocartografici   ed
idrografici, la valorizzazione dei  rilievi  meteoceanografici  e  di
documentazione nautica ed aeronautica. Esegue disegni cartografici  e
calcoli nei vari campi geotopocartografici  e  nautici.  Effettua  la
preparazione  degli  originali  per  la  toponomastica  compresa   la
ricerca, la classificazione e il posizionamento dei vari toponimi. 
 
           Codice ST49 - Assistente tecnico chimico-fisico 
 
                            N. 13 unità 
 
    Svolge l'attività di tecnico nelle officine, reparti, laboratori
chimici e fisici, nonché in altri luoghi, ove  ritenuto  necessario.
Controlla lo stato d'uso, di conservazione, di efficacia  nonché  la
scadenza dei materiali e lo stato della confezione e  della  custodia
per quei prodotti che presentino pericoli  generici  ovvero  pericoli
specifici di contaminazione. 
 
              Codice ST52 - Assistente tecnico nautico 
 
                            N. 15 unità 
 
    Esegue, garantisce e controlla l'allestimento, la manutenzione  e
l'assetto delle sistemazioni tecniche e  marinaresche  portuali,  dei
bacini di carenaggio, dei galleggianti, dei fari e  dei  segnalamenti
marittimi. Opportunamente formato e abilitato, può svolgere mansioni
di  «Capo  pontone»   sui   pontoni   da   lavoro,   coordinando   le
professionalità pari  o  inferiori  in  tutte  le  fasi  lavorative,
verificando periodicamente l'aggiornamento  delle  certificazioni  di
idoneità  e  lo  stato  di  integrità  di  tutte  le   attrezzature
marinaresche in uso. Può  utilizzare  i  mezzi  di  sollevamento  di
bordo, purché  opportunamente  formato  ed  abilitato.  Può  essere
impiegato in attività subacquea purché  in  possesso  del  previsto
brevetto/abilitazione, curando anche  le  operazioni  di  salvamento.
Svolge le mansioni di «capo barca  per  il  traffico  locale»,  «capo
barca per il traffico nello Stato», «motorista abilitato»,  «marinaio
autorizzato al traffico», «padrone marittimo  di  2ª  classe  per  il
traffico», «meccanico navale di 2ª classe» e «meccanico navale di  1ª
classe» purché abbia superato gli esami previsti dal regolamento del
C.N., oppure, sia in possesso di attestato  dell'autorità  marittima
locale  comprovante  il  superamento  degli  esami  previsti  per  il
conseguimento  del  corrispondente  titolo  professionale  marittimo.
Svolge    con    autonomia    esecutiva    attività     antincendio,
antinquinamento,  antifalla  coordinando  anche  professionalità  di
livello inferiore.  Può  essere  addetto  al  servizio  dei  fari  e
segnalamenti marittimi, anche  con  eventuali  funzioni  di  reggente
purché abbia superato il previsto tirocinio teorico pratico e sia in
possesso delle abilitazioni necessarie ad assumere  il  comando/guida
delle  imbarcazioni   e/o   dei   mezzi   terrestri   necessari   per
l'espletamento del servizio. 
 
Codice ST53 - Assistente tecnico per l'elettronica, l'optoelettronica
                       e le telecomunicazioni 
 
                            N. 48 unità 
 
    Esegue  interventi  tecnici  usuali  relativi   all'allestimento,
installazione, conduzione,  revisione  e  manutenzione  di  circuiti,
apparati, sistemi ed impianti elettronici ed  attrezzature  metriche,
collaborando con le  professionalità  superiori  nell'attuazione  di
quelli più sofisticati o riguardanti aspetti non ripetitivi, nonché
nell'individuazione  e  nella  riparazione  di  guasti,   anche   con
sostituzione di pezzi. Esegue in campo ottico, rilievi, misurazioni e
prove di valutazione. Partecipa ai collaudi  funzionali  ed  utilizza
strumenti optoelettronici ed altre attrezzature complesse. Può anche
eseguire autonomamente interventi, perizie  ed  accertamenti  tecnici
specializzati ovvero collaudi funzionali  su  lavorazioni,  circuiti,
apparati, sistemi ed impianti elettronici,  attrezzature  metriche  e
«tempest». Controlla i risultati tecnici  e  la  funzionalità  degli
interventi assicurandosi della  rispondenza  delle  lavorazioni  alle
norme ed alle compatibilità standard. 
 
         Codice ST54 - Assistente tecnico per le lavorazioni 
 
                            N. 74 unità 
 
    Esegue, sulla base di istruzioni, disegni o documenti di massima,
interventi per la riparazione e ricostruzione di oggetti,  manufatti,
nonché di parti in materiale metallico, non  metallico  e  plastico,
compresa la vetroresina utilizzando macchine  utensili  e  centri  di
lavoro a controllo numerico. Esegue,  se  in  possesso  del  relativo
brevetto di idoneità, ogni tipo di saldatura, taglio, ripristino  di
materiali, sulla base di  istruzioni  specifiche  o  disegni.  Esegue
lavorazioni per la sagomatura  a  caldo  e  a  freddo  di  tubolature
utilizzando macchine specifiche. 
 
Codice ST55 - Assistente tecnico per la motoristica, la  meccanica  e
                               le armi 
 
                            N. 90 unità 
 
    Opera su motori endotermici  e  sui  relativi  ausili  meccanici,
controlla  la  loro  efficienza  compresa  l'automazione,   individua
difetti, guasti e anomalie, effettua le riparazioni, attua modifiche,
prove funzionali  e  controlli.  Cura  la  manutenzione  e  controlla
l'efficienza di motori e relativi  ausili  meccanici.  Provvede  alla
manovra di mezzi e macchinari complessi, di  gru  e  carri  ponte  da
terra e da bordo. Procede al controllo,  manutenzione  e  riparazione
dell'attrezzatura in uso.  Svolge  attività  specializzata  relativa
alla progettazione e al collaudo di opere,  manufatti  armi,  sistemi
d'arma e procedimenti. Assicura l'esatta applicazione ed il  previsto
spessore dei trattamenti superficiali, di vernici e sostanze chimiche
di protezione, sulle armi o parti di  esse.  Provvede  ad  effettuare
prove a fuoco, assistenza e manutenzione, sperimentazioni,  controlli
e collaudi di munizioni, armi o parti di esse. 
    2. Ai sensi degli articoli 678 e 1014 del decreto legislativo  15
marzo 2010, n. 66, il cinquanta per cento dei posti é  riservato  ai
volontari in ferma  breve  e  ferma  prefissata  delle  Forze  armate
congedati senza demerito ovvero durante il periodo  di  rafferma,  ai
volontari  in  servizio  permanente  e  anche   agli   ufficiali   di
complemento in ferma biennale e agli ufficiali  in  ferma  prefissata
che hanno  completato  senza  demerito  la  ferma  contratta,  se  in
possesso dei requisiti previsti dal bando. 
    3. Le riserve di legge e i titoli di preferenza, in  applicazione
della normativa vigente, sono valutati esclusivamente ai  fini  della
formazione delle graduatorie finali di merito di  cui  al  successivo
art. 11 del presente bando di concorso. 
    4. E' garantita la pari  opportunità  tra  uomini  e  donne  per
l'accesso al lavoro, così come previsto dal decreto  legislativo  11
aprile 2006, n. 198 e dall'art. 35 del decreto legislativo  30  marzo
2001, n. 165. 

Requisiti ed Invio della Domanda

    1. Per l'ammissione al corso-concorso sono richiesti  i  seguenti
requisiti, che devono essere posseduti  alla  data  di  scadenza  dei
termini per la presentazione della domanda di partecipazione: 
      a. essere cittadino italiano; 
      b. età non inferiore ai diciotto anni di età; 
      c.  possesso  del  seguente  titolo  di  studio:   diploma   di
istruzione secondaria di II grado di durata  quinquennale  conseguito
presso un istituto statale, paritario o legalmente riconosciuto; 
      d. idoneità psico-fisica allo svolgimento delle  funzioni  dei
profili ST45, ST47, ST48, ST49, ST53, ST54 per i quali  si  concorre.
Tale requisito sarà accertato prima della fase di formazione; 
      e. idoneità psico-fisica a svolgere lavori a bordo delle  navi
e dei galleggianti della Marina militare se si concorre per i profili
ST47, ST49, ST52, ST53, ST54, ST55. Tale  requisito  sarà  accertato
prima della fase di formazione; 
      f.  idoneità  psico-fisica  speciale   per   frequenza   corso
palombari presso  il  Raggruppamento  subacquei  ed  incursori  della
Marina militare se si concorre per il profilo  ST52.  Tale  requisito
sarà accertato prima della fase di formazione; 
      g. idoneità psico-fisica allo svolgimento  della  mansione  di
manovratore di gru di banchina/bacino se si concorre per  il  profilo
ST55. Tale requisito sarà accertato prima della fase di formazione; 
      h. disponibilità a frequentare il corso  palombari  presso  il
Raggruppamento  subacquei  ed  incursori  della  Marina  militare   e
svolgere la mansione di operatore subacqueo palombaro se si  concorre
per il profilo ST52; 
      i. disponibilità a svolgere la mansione di manovratore di  gru
di banchina/bacino del profilo se si concorre per il profilo ST55; 
      j. godimento dei diritti civili e politici; 
      k. non essere stati esclusi dall'elettorato politico attivo; 
      l. non essere stati destituiti o dispensati dall'impiego presso
una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento
oppure non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale, ai
sensi dell'art. 127, primo comma, lettera d), del testo  unico  delle
disposizioni concernenti lo  statuto  degli  impiegati  civili  dello
Stato, approvato con  decreto  del  Presidente  della  Repubblica  10
gennaio 1957, n. 3 e ai sensi delle  corrispondenti  disposizioni  di
legge e dei contratti collettivi  nazionali  di  lavoro  relativi  al
personale dei vari comparti; 
      m. non aver riportato condanne penali,  passate  in  giudicato,
per reati che comportano l'interdizione dai pubblici uffici; 
      n. essere in possesso della  condotta  incensurabile  ai  sensi
dell'art. 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165; 
      o. posizione regolare  nei  riguardi  degli  obblighi  di  leva
militari per i concorrenti di sesso  maschile  nati  prima  dell'anno
1986. 
    2. L'amministrazione provvederà d'ufficio ad accertare eventuali
cause di risoluzione di  precedenti  rapporti  di  pubblico  impiego,
nonché il possesso del  requisito  della  condotta  incensurabile  e
delle qualità morali ai sensi dell'art. 35,  comma  6,  del  decreto
legislativo 30 marzo 2010, n. 165. 
    3.  I  candidati  vengono  ammessi  alle  prove  concorsuali  con
riserva. Per difetto  dei  requisiti  prescritti  o  per  la  mancata
osservanza   dei    termini    stabiliti    dal    presente    bando,
l'amministrazione può disporre in  ogni  momento,  l'esclusione  dal
corso-concorso e la revoca di ogni atto o provvedimento conseguente. 
    1. Il corso-concorso viene espletato in base  alla  procedura  di
seguito indicata, che si articola attraverso le seguenti fasi: 
      a. una prova  preselettiva,  comune  ai  profili  professionali
messi a concorso, ai fini dell'ammissione  alla  prova  scritta,  che
l'amministrazione si riserva di svolgere se il numero  dei  candidati
che presentino domanda di  partecipazione  al  concorso  sia  pari  o
superiore a venti volte il numero dei posti messi a concorso; 
      b. una prova selettiva scritta, distinta per i profili messi  a
concorso, riservata  ai  candidati  che  abbiano  superato  la  prova
preselettiva di cui alla lettera a). Le commissioni esaminatrici, per
ciascuno dei profili messi a concorso, redigeranno la graduatoria  di
merito dei candidati idonei, in base al  punteggio  conseguito  nella
prova scritta, con indicazione degli ammessi alla successiva fase; 
      c. una fase successiva alla prova selettiva di cui alla lettera
b) di accertamento dei requisiti di idoneità fisica, ai  fini  della
formulazione  del  giudizio  di  idoneità  psico-fisica  al  profilo
professionale per il quale si concorre  da  parte  delle  commissioni
medico-legali competenti, alla  quale  saranno  ammessi  i  candidati
secondo l'ordine della graduatoria di merito di cui  alla  precedente
lettera  b)  fino  alla  concorrenza  di  un  numero   di   candidati
fisicamente idonei da ammettere  alla  fase  di  formazione  pari  al
numero dei posti da ricoprire  per  ciascun  profilo  maggiorato  del
venti per  cento.  Le  commissioni  esaminatrici,  per  ciascuno  dei
profili messi a concorso e  sulla  base  del  giudizio  di  idoneità
emesso  dalle  competenti   commissioni   mediche,   redigeranno   la
graduatoria intermedia di merito dei candidati da ammettere alla fase
di formazione; 
      d. una fase di formazione, della durata complessiva di  quattro
mesi, distinta per i profili  professionali  messi  a  concorso,  con
valutazione finale, alla quale saranno ammessi  i  candidati  secondo
l'ordine  della  graduatoria  di  merito.  Alla  fase  di  formazione
obbligatoria sarà ammesso un numero di candidati pari al numero  dei
posti da ricoprire per  ciascun  profilo  maggiorato  del  venti  per
cento; 
      e.  una  prova  pratica,  per  ciascuno  dei  profili  messi  a
concorso, che dovrà essere sostenuta da coloro che avranno  superato
la verifica finale della fase di formazione; 
      f.  la  valutazione  dei  titoli  sarà  effettuata   dopo   lo
svolgimento della prova pratica. 

Approfondimenti

→ Vuoi di più? Iscriviti al Canale Telegram di Posizioni Aperte!

Non devi avere le Skills di un'Astronauta per trovare lavoro: Iscriviti al nostro Canale Telegram per essere informato sulle Offerte di Lavoro e i Concorsi Pubblici. #YEAH

Comune di Gamalero - concorso per 2 autisti scuolabus

Comune di Gamalero: Concorso per 2 Autisti Scuolabus

Il Comune di Gamalero ha indetto un Concorso Pubblico per la ricerca di 2 Figure Professionali come Collaboratore Tecnico Operaio Specializzato Autista di Scuolabus,...