Quanto Tempo ha il Datore di Lavoro per Pagare lo Stipendio

Quanto-Tempo-ha-il-Datore-di-Lavoro-per-Pagare-lo-Stipendio

In tanti ci scrivete chiedendoci Quanto Tempo ha il Datore di Lavoro per Pagare lo Stipendio, quanto ritardo può esserci per legge e via dicendo.

Rispondiamo dicendo che in base al contratto di lavoro collettivo a cui fa riferimento quello del dipendente, il Datore di Lavoro ha tempo fino al decimo giorno (o quinto in molti casi) del mese successivo alla retribuzione per pagare lo Stipendio. Se questo non succede il dipendente può dimettersi con giusta causa, potendo anche affidarsi ad un legale per tutelare la sua posizione.

In alternativa, sempre tramite la consulenza di un legale, si potrebbe inviare una PEC di sollecito al Datore di Lavoro. In ogni caso, è bene rendersi conto che se l’Azienda comincia a pagare in ritardo gli stipendi o a saltare dei mesi di pagamento, è molto spesso segno di una situazione finanziaria che è già compromessa, e quindi sarebbe meglio guardarsi in giro e cambiare azienda.

Uno Stipendio in ritardo o uno stipendio che non arriva affatto non vanno nè giustificati nè perdonati.

Approfondimenti