Scienze Politiche: Sbocchi lavorativi

scienze-politiche-sbocchi

Chi considera quello in Scienze Politiche e delle relazioni internazionali un corso di laurea facile e pensa di escluderlo, dovrebbe considerare gli sbocchi professionali che offre per ricredersi. Il longevo indirizzo di studio è in grado di offrire una formazione completa nell’ambito delle discipline economiche, politiche e anche giuridiche. 

Per questo vale la pena considerare bene se iscriversi o meno a Scienze Politiche, un corso che, se affrontato con serietà, può aprire le porte a carriere anche di alto livello.

Scienze Politiche: l’Offerta Formativa

Istituito nel 1939, il corso di laurea in Scienze Politiche ha perfezionato e ampliato la propria offerta formativa che abbraccia diversi settori, come la filosofia, la storia, la storia del pensiero politico e la sociologia. Un corso di laurea completo, quindi, suddiviso nell’ormai ordinaria formula 3+2, vale a dire un corso di laurea triennale a cui aggiungere un ulteriore biennio magistrale. 

L’accesso è nella maggior parte delle facoltà a numero aperto e questo significa che è possibile per chiunque iscriversi purché, ovviamente, abbia conseguito un Diploma quinquennale di scuola superiore secondaria. Molte Facoltà hanno introdotto la prassi di far svolgere ai futuri iscritti dei test di verifica delle conoscenze, che non comportano un’esclusione dal corso, ma solo l’applicazione di alcuni obblighi formativi qualora non fosse raggiunto un punteggio minimo.

Scienze Politiche: perché iscriversi?

L’obiettivo del corso di laurea è quello di fornire agli studenti una panoramica di tutti quegli elementi e quei concetti finalizzati alla comprensione delle dinamiche non solo giuridiche e politiche della società contemporanea, ma anche tutti gli strumenti utili ad accedere a posizioni lavorative in cui quei concetti trovano applicazione: si pensi alle amministrazioni, alle realtà aziendali, ma anche alla politica. 

A differenza di Facoltà simili, come Giurisprudenza o Economia, le discipline formative in Scienze Politiche mirano a restituire un quadro generale sulle tematiche più rilevanti delle relazioni istituzionali e sociali. 

Gli Sbocchi Professionali

Come si può dedurre dai paragrafi precedenti, l’eterogeneità degli insegnamenti offre la possibilità di diversi sbocchi professionali per chi scegliere questa Laurea. Un consiglio utile è quello di impostare il proprio piano di studi sulla base di un’attinenza tra le varie discipline in modo tale da seguire un percorso lineare incentrato su specifiche tematiche.

Vediamo ora alcuni dei settori lavorativi a cui è possibile aspirare con un titolo di laurea in Scienze Politiche.

Si tratta per lo più di impieghi in cui sono richieste competenze economiche, politiche, amministrative, giuridiche e via di seguito.

Diplomazia

Una delle carriere più ambite e, senza dubbio, affascinanti è quella del diplomatico. Accedervi, però, non è affatto semplice e il concorso statale da sostenere è uno tra i più difficili in assoluto. In più, bisogna conoscere benissimo almeno altre tre lingue, oltre la madrelingua. 

Se poi la carriera da ambasciatore non dovesse decollare, è sempre possibile puntare a quella di funzionario o operatore all’interno di qualche ambasciata o istituzione internazionale.

Politica

Per quanto la si contesti, la si critichi e, diciamocelo, la si invidia pure, la politica ci affascina e alla carriera da politico è quella a cui aspira la maggior parte degli studenti che si iscrivono a Scienze Politiche. Certo, una laurea a questo indirizzo è un buon lasciapassare, ma non è sufficiente. La carriera politica, infatti, segue un suo cursus honorum che parte dal basso e in cui molto è legato alla spiccate doti personali di chi vi aspira. Anche in questo caso, se proprio non si riuscisse ad emergere come politici, si può sempre optare per un altrettanto dignitoso incarico come assistente parlamentare europeo, che affianca il politico in tutte le sue mansioni e i suoi spostamenti.

Giornalismo, media e comunicazione

Chi dice che per essere giornalista serve necessariamente una laurea in Scienze della Comunicazione? Nel mondo giornalistico, infatti, vengono privilegiate le competenze in specifici ambiti e un laureato in Scienze Politiche ben si presta a trattare tematiche relative a situazioni giuridiche o politiche.

Allo stesso modo, nulla impedisce che un laureato in Scienze Politiche con buone conoscenze e passione per il web o la comunicazione possa ambire a ricoprire ruoli ad esempio come Addetto Ufficio Stampa o di Portavoce di un rappresentante politico, che richiede abili dote comunicative e grande intuito nell’utilizzo dei mezzi di comunicazione.

Pubblica amministrazione

In questo caso i laureati in Scienze Politiche hanno, a differenza di altri, una marcia in più nei concorsi pubblici e privati per ambire ad incarichi amministrativi, nei quali molte domande vertono su argomenti giuridici e di diritto. Tanti sono quelli, infatti, che oggi occupano incarichi all’interno di Enti e Amministrazioni e che hanno raggiunto anche ruoli dirigenziali. 

Lo stipendio, poi, oltre ad essere garantito, in alcuni casi può essere davvero proficuo.

Insegnamento e formazione

Con una laurea in Scienze Politiche è possibile anche insegnare nelle scuole. In questo caso si può parlare di una vera e propria conquista, dal momento che per molto tempo questo sbocco è stato osteggiato. 

Infine, è possibile specializzarsi nel ruolo di formatore, da esercitare nelle organizzazioni, istituzioni o in ambito finanziario e di progetti di vario genere.

Al termine di questo approfondimento sugli sbocchi professionali che la Facoltà di Scienze Politiche offre la domanda è: si crede ancora che sia un indirizzo universitario facile? Nella speranza di aver convinto qualcuno a seguire questo percorso e di non aver scoraggiato qualcun altro, ciò che è importante comprendere è che perseguendo con serietà la carriera universitaria maggiore è la possibilità, una volta conclusi gli studi, di intraprendere un lavoro in uno dei tanti settori a cui il titolo dà accesso e in cui le occasioni di successo (e anche di guadagno) certamente ripagano l’impegno propeso negli anni di studio.

Scienze Politiche: in quali Università è presente?

Il Corso di Laurea in Scienze Politiche, con tutte le sue diramazioni e specializzazioni, è presente praticamente in ogni Facoltà italiana, ma ce ne sono alcune nelle quali è preferibile iscriversi perché vengono indicate dal Censis come le migliori Facoltà per Scienze Politiche, e sono:

  • Università di Bologna
  • Università di Trento
  • Università di Trieste
  • Roma Tor Vergata
  • Milano Bicocca
  • Università di Parma

Approfondimenti