HomeRisorseBonusBonus Verde 2023

Bonus Verde 2023

bonus-verde-2023

Il Bonus Verde è un’agevolazione fiscale introdotta dal Governo per incentivare la cura e la manutenzione del verde privato. Nel 2023, sono previste molte opportunità per chi ha il pollice verde che vogliono migliorare il proprio giardino o balcone, sia sotto il profilo estetico che ambientale. In questo articolo, esploreremo le agevolazioni previste per il Bonus Verde 2023 e come richiederle.

Per chi è pensato il Bonus Verde

Questa tipologia di agevolazione fiscale si rivolge sia ai proprietari di immobili residenziali, sia privati che condominiali, che vogliono migliorare il proprio giardino o balcone. Attraverso questa agevolazione fiscale è possibile detrarre dalle tasse una parte delle spese sostenute per la realizzazione di opere verdi e per la loro manutenzione.

Come funziona la detrazione fiscale

Per richiedere il Bonus Verde, è necessario effettuare lavori di sistemazione del verde privato, come la piantumazione di alberi, arbusti, siepi e la realizzazione di giardini pensili. Inoltre è possibile anche usufruire del bonus per l’acquisto e la posa in opera di attrezzature per il risparmio idrico e la riduzione dell’inquinamento acustico. È possibile richiedere un contributo fino al 65% della spesa sostenuta, con un massimale di 5.000 € per unità immobiliare.

Quali sono le spese ammissibili

Sono ammissibili spese relative a lavori di sistemazione del verde privato, come la piantumazione di alberi, arbusti, siepi e la realizzazione di giardini pensili. Inoltre, sono ammissibili anche le spese per l’acquisto e la posa in opera di attrezzature per il risparmio idrico e la riduzione dell’inquinamento acustico. E’ importante precisare che per poter usufruire del bonus è necessario che i lavori siano eseguiti da ditte specializzate e che vengano rilasciate regolari fatture.

Come richiedere il Bonus Verde

Per richiedere il Bonus Verde, è necessario presentare la dichiarazione dei redditi e allegare la documentazione che attesta le spese sostenute. Inoltre, è necessario presentare anche un’autocertificazione per attestare che i lavori effettuati rientrano nella categoria dei lavori ammissibili. E’ importante precisare che per poter usufruire del bonus è necessario che i lavori siano eseguiti da ditte specializzate e che vengano rilasciate regolari fatture. In pratica, durante l’anno si raccolgono le fatture delle ditte che hanno effettuato i lavori e poi si presenta il tutto nella propria dichiarazioen dei redditi: per ulteriori informazioni e chiarimenti è possibile consultare il sito dell’Agenzia delle Entrate o rivolgersi al proprio commercialista, al Caf o patronato.

Questo Bonus offre molte opportunità per i cittadini che vogliono migliorare il proprio giardino o balcone, sia sotto il profilo estetico che ambientale. Con queste agevolazioni, è possibile ottenere un contributo per la realizzazione di opere verdi e per la loro manutenzione e allo stesso tempo contribuire alla tutela dell’ambiente.

Approfondimenti

→ Vuoi di più? Iscriviti al Canale Telegram di Posizioni Aperte! Ogni giorno dalle ore 8 sarai informato sui nuovi Concorsi Pubblici, appena emessi. #DAJE

Non devi avere le Skills di un'Astronauta per trovare lavoro: Iscriviti al nostro Canale Telegram per essere informato sulle Offerte di Lavoro e i Concorsi Pubblici. #YEAH

NEWS LAVORO

lavora-con-noi

Lavora con Noi: tutte le Aziende

Lavora con Noi è un riepilogo di tutte le Aziende che Assumono presenti su Posizioni Aperte, in ordine cronologico. All'interno di ciascun link troverai...