Lavoro da Remoto: le Offerte disponibili

lavoro-da-remoto

Il lavoro da remoto (detto anche Smart Working) consente ai professionisti di lavorare al di fuori del normale ambiente d’ufficio. Invece di recarsi in ufficio ogni giorno, i lavoratori in Smart Working possono completare il loro lavoro a casa, in uno spazio di co-working, in un bar o in qualsiasi luogo che consenta loro di massimizzare i loro sforzi. Il lavoro a distanza sta diventando popolare soprattutto nel settore tecnologico, grazie alla sua convenienza, flessibilità e capacità intrinseca di attingere a diversi pool di talenti provenienti da tutto il mondo.

L’ascesa del lavoro a distanza

Lavorare da Remoto non significa alzarsi dal letto tardi, arrivare intontito al computer e lavorare tutto il giorno in pigiama. I moderni dipendenti remoti di oggi stanno rompendo questo stereotipo e sono in realtà alcuni dei membri più performanti e meno stressati della forza lavoro tecnologica. Man mano che i vantaggi del lavoro a distanza sia per il dipendente che per il datore di lavoro diventano più chiari, c’è una statistica che non può essere ignorata: i dipendenti chiedono a gran voce opportunità di lavoro a distanza. In effetti, uno sbalorditivo 99% dei dipendenti afferma di voler avere più opportunità di lavoro a distanza nella propria carriera.

Perchè questo? Semplice: il lavoro a distanza offre ai dipendenti un vantaggio molto importante: flessibilità (sia nei loro orari che dove lavorano fisicamente), contenimento dei costi del trasferimento casa-lavoro, potenzialmente più tempo libero e autogestione dei flussi di lavoro. La maggior parte delle aziende offre ai dipendenti la possibilità di creare i propri orari, in modo che possano sentirsi a proprio agio e vivere al meglio le loro vite personali e professionali separate. Poiché i dipendenti da remoto tendono ad avere più difficoltà a disconnettersi dai propri computer, le aziende considerano prioritario garantire che questi dipendenti diano la priorità a un sano equilibrio tra lavoro e vita privata. Vuoi lavorare dalle 4 del mattino a mezzogiorno? Che ne dici dalle 11:00 alle 19:00? I dipendenti remoti sono per lo più liberi di determinare un programma che funzioni per loro purché svolgano il loro lavoro in modo efficiente e corretto.

Lavoro da Remoto: le Posizioni Aperte

Attenzione però che il lavoro da remoto non significa lavorare come freelance, perché il freelance è un libero professionista con partita iva e lavora a chiamata (crowd work) e non ha le tutele di un dipendente assunto che lavora temporaneamente o no da remoto.

Il termine lavoro da casa dovrebbe essere rinominato in lavoro da qualsiasi luogo perché i dipendenti remoti possono scegliere dove svolgere fisicamente il proprio lavoro. Sebbene lavorare da casa sia ancora l’opzione più popolare, i dipendenti remoti possono anche essere visti lavorare in biblioteche, caffetterie e spazi di co-working in tutto il mondo. I dipendenti remoti sono incoraggiati a lavorare da qualsiasi luogo li faccia sentire più a loro agio e concentrati. E quella comodità dei dipendenti sta ripagando in modo sostanziale per la maggior parte delle aziende. In uno studio recente, Cisco ha riferito di aver risparmiato più di 277 milioni di dollari all’anno perché i suoi dipendenti si sentivano a proprio agio e soddisfatti del proprio lavoro.

Anche il lavoro a distanza è stato un vantaggio per le assunzioni, sia dal punto di vista della persona in cerca di lavoro che dal punto di vista della società di assunzione. Invece di essere in grado di attingere solo al talento che circonda l’area geografica di un’azienda, le aziende focalizzate a distanza possono ora attingere a un pool mondiale di candidati altamente qualificati e viceversa. Ingegneri, rappresentanti del servizio clienti, venditori e altri in tutto il mondo ora hanno una gamma più ampia di opportunità di lavoro tra cui scegliere a causa del passaggio a opzioni remote-first. Ad esempio, un’azienda di Chicago potrebbe avere un team di ingegneri remoti in Cina, Ucraina o Pennsylvania e mantenere comunque un alto livello di produzione grazie agli sviluppi della tecnologia e delle pratiche gestionali.

Il lavoro a distanza non è una tendenza o un esperimento appariscente. È qui per restare. Il 54% dei lavoratori lavora già da remoto una volta al mese, mentre il 5% lavora da remoto a tempo pieno. Questi dipendenti remoti tendono ad essere più felici, più produttivi e pagati meglio di quelli che lavorano a tempo pieno in un ufficio. È chiaro che lavorare da remoto non significa stare sdraiati sul divano, mentre si lavora e si guarda la TV. I dipendenti che lavorano da casa stanno segnalando livelli di produttività più elevati e migliori equilibri tra lavoro e vita privata che mai. Con le nuove tecnologie e politiche di gestione, il lavoro a distanza sta diventando il futuro del lavoro in generale.

Vantaggi del lavoro da Remoto

I datori di lavoro stanno vedendo i vantaggi di andare a distanza . In alcuni casi, i datori di lavoro vedono incrementi positivi della produttività , mentre altri segnalano una forza lavoro complessivamente più felice e tassi di abbandono più bassi. Di seguito sono riportati tre vantaggi che i datori di lavoro possono aspettarsi da una forza lavoro remota (almeno parziale):

Come affermato in precedenza, uno dei maggiori vantaggi che un datore di lavoro vede quando assume dipendenti remoti è un maggiore livello di abilità e diversità nei candidati. Poiché i datori di lavoro non sono più vincolati dall’assunzione dal pool di candidati nella loro area geografica immediata, sono liberi di cercare i migliori e più brillanti in tutto il mondo. Il lavoro a distanza è stato particolarmente utile per i gruppi normalmente svantaggiati, come i dipendenti disabili, che ora possono lavorare al massimo delle loro potenzialità nel comfort delle loro case. In definitiva, è saggio che i datori di lavoro considerino l’assunzione a distanza, poiché è dimostrato che la diversità aiuta le aziende ad aumentare l’innovazione , aumentare la creatività e aumentare il coinvolgimento dei dipendenti.

È stato dimostrato che il lavoro daremoto riduce i costi operativi per la maggior parte delle aziende. In effetti, sei datori di lavoro su 10 identificano gli effetti di risparmio sui costi del lavoro a distanza come uno dei motivi principali per cui si stanno spostando verso le telecomunicazioni. Ad esempio, i giganti della tecnologia come Google, Amazon e Apple stanno risparmiando oltre 50 miliardi l’anno grazie al lavoro da remoto.

Articolo precedenteResponsabile Risorse Umane Offerte di Lavoro
Articolo successivoLettera di Dimissioni: la Guida Completa